Tutti gli articoli di postino

Quanto dura l’efficacia protettiva del vaccino Pfizer?

Il Lancet ha appena pubblicato uno studio statunitense che mirava a valutare la durata dell’efficacia protettiva del vaccino anti Covid19 della Pfizer contro l’infezione e il ricovero ospedaliero, prendendo in considerazione anche l’effetto sulla variante Delta.(1) In primo luogo bisogna dire che lo studio è carico di conflitti di interessi (CdI). Sette dei 15 autori sono dipendenti di Pfizer, che ha anche finanziato l’intero studio e che trasparentemente ammette di averne approvato il disegno e di aver partecipato all’interpretazione dei risultati e alla stesura dell’articolo. Anche tutti gli altri autori dichiarano relazioni finanziarie con Pfizer (e con molte altre ditte di farmaci e vaccini).

Continua la lettura di Quanto dura l’efficacia protettiva del vaccino Pfizer?

La trasparenza nelle politiche europee che riguardano la salute

La trasparenza è fondamentale in tutte le fasi della ricerca e dello sviluppo: sia che si tratti dell’accesso ai dati di sperimentazioni cliniche effettuate con investimenti pubblici, sia che riguardi pratiche normative, sia che riguardi il contenuto delle contrattazioni o del costo di un prodotto farmaceutico. La trasparenza è un principio fondamentale di un sistema sanitario equo e un mezzo per migliorare la salute pubblica consentendo l’accesso a farmaci sicuri ed efficaci per tutti, ovunque. Un breve documento pubblicato da Health Action International (HAI) offre una panoramica dei progressi compiuti verso questo obiettivo negli ultimi due anni.(1)

Continua la lettura di La trasparenza nelle politiche europee che riguardano la salute

Decarbonizzare la produzione di sostituti del latte materno?

Si sa che l’uso di formule infantili, in sostituzione del latte materno, è causa di molti danni per la salute presente e futura di mamme e bambini.(1) Si sa anche che la produzione e il consumo di formule infantili contribuiscono al cambiamento climatico mediante l’emissione in atmosfera di una grande quantità di gas serra.

Continua la lettura di Decarbonizzare la produzione di sostituti del latte materno?

Quali sono gli esiti rilevanti per il paziente e chi lo assiste nella malattia di Alzheimer?

Non è affatto scontato riconoscere quali esiti nel decorso di una malattia interessano al paziente e al suo caregiver. Fra il punto di vista del paziente e quello del medico ci possono essere valutazioni discordanti e questo conduce il medico a dare informazioni non richieste o a scegliere farmaci per sintomi ininfluenti, e il paziente a restare senza le risposte che contano.

Continua la lettura di Quali sono gli esiti rilevanti per il paziente e chi lo assiste nella malattia di Alzheimer?

Certificato protettivo complementare: un sistema altamente redditizio per le aziende farmaceutiche

Il certificato protettivo complementare (“supplementary protection certificate”) fa parte di una serie di meccanismi di protezione industriale che include i brevetti. Questi certificati consentono alle aziende di estendere il loro monopolio di mercato fino a cinque anni oltre i 20 anni di protezione offerti da un brevetto.

Continua la lettura di Certificato protettivo complementare: un sistema altamente redditizio per le aziende farmaceutiche

Vaccino anti-Covid Moderna per gli adolescenti

Il New England Journal of Medicine ha pubblicato i risultati del RCT condotto da Moderna sugli adolescenti tra 12 e 17 anni di età.(1,2) Affrontando l’analisi del RCT, va premesso che la credibilità dei risultati favorevoli (alla tecnologia sanitaria in sperimentazione) è bassa, per la compresenza di almeno tre delle quattro maggiori condizioni che declassano la credibilità di una ricerca:(3)

Continua la lettura di Vaccino anti-Covid Moderna per gli adolescenti

La grande rapina sul prezzo dei vaccini anti-Covid-19

Ilaria Sesana, 30 Luglio 2021 – Un’analisi condotta dalla “People’s Vaccine Alliance” stima un costo medio di produzione del siero anti-Covid-19 di Moderna e Pfizer/BioNTech di poco superiore ai due dollari. Ma le due aziende vendono le dosi a prezzi anche 24 volte superiori il costo di produzione. Drenando le risorse pubbliche nei Paesi ricchi e limitando l’accesso ai vaccini in quelli più poveri.

Continua la lettura di La grande rapina sul prezzo dei vaccini anti-Covid-19

Sangue di granchio, ingrediente indispensabile per il vaccino anti-Covid

Questa piccola riflessione sulla biodiversità parte dalla lettura di una lettera apparsa di recente sul Lancet.(1) Sulle spiagge del New Jersey, quando arriva la luna piena, migliaia di granchi a ferro di cavallo (horseshoe crab) si affollano per deporre le uova. Per gli uccelli marini, e per altri esseri viventi che contribuiscono alla biodiversità della baia, è un grande banchetto, essenziale per la loro sopravvivenza.

Continua la lettura di Sangue di granchio, ingrediente indispensabile per il vaccino anti-Covid

Nuovi farmaci antitumorali, approvazione accelerata e conflitti di interessi

Importanti scoperte hanno contribuito ad aumentare l’aspettativa di vita per i pazienti che soffrono di diversi tipi di cancro. La riduzione della mortalità da cancro è stata principalmente dovuta alla prevenzione, alla diagnosi precoce e all’organizzazione delle cure dei pazienti oncologici. I nuovi farmaci antitumorali (i così detti “biologici”) spesso offrono benefici limitati ai pazienti e i loro costi sono alle stelle. Il registro oncologico prospettico dei Paesi Bassi ha rivelato un incremento mediano nella sopravvivenza dei pazienti con tumori solidi avanzati di poco più di un mese negli ultimi 10 anni. La crescente gamma di nuovi trattamenti in oncologia può portare ad aspettative irrealistiche del paziente e, se non debitamente gestita, spinge la società a costi sanitari insostenibili.

Continua la lettura di Nuovi farmaci antitumorali, approvazione accelerata e conflitti di interessi

Editoriali e conflitti di interessi in oncologia

Il Journal of the National Comprehensive Cancer Network (JNCCN) ha pubblicato di recente uno studio che prende in considerazione i conflitti di interessi (CdI) in alcuni editoriali delle 5 maggiori testate biomediche che pubblicano RCT su farmaci oncologici: NEJM, Lancet, Lancet Oncology, JAMA Oncology e Journal of Clinical Oncology.(1)

Continua la lettura di Editoriali e conflitti di interessi in oncologia

Sunshine Act negli USA: fidati, ma verifica

Nell’attesa (aspettando Godot?) di un buon Sunshine Act italiano, o preferibilmente Europeo, cerchiamo di imparare dall’esperienza di paesi dove è in vigore da anni. Negli USA, il Sunshine Act è legge dal 2010, è entrato in vigore nel 2012, e il primo database annuale completo è del 2013. La legge prevede multe salate per le ditte che non forniscono i dati delle loro transazioni finanziarie, in denaro o servizi, con operatori, associazioni e istituzioni sanitarie. Queste multe hanno finora colpito due ditte di dispositivi medici. La Medtronic ha accettato di pagare una multa da 8,1 milioni di dollari per tangenti pagate, e non dichiarate, a un neurochirurgo del Sud Dakota.(1) Medicrea International, una ditta francese con filiale USA, dovrà pagare 2 milioni di dollari per aver “intrattenuto” dei medici statunitensi durante una conferenza in Francia nel 2013 e per aver omesso di dichiarare quanto speso per questi “intrattenimenti”.(2) In ambedue i casi, la violazione di legge è stata rilevata, e poi confermata dai giudici, grazie a due “spifferatori” (whistleblowers, in inglese), non per un meccanismo interno alla legge che permetta delle verifiche sistematiche sul suo rispetto.

Continua la lettura di Sunshine Act negli USA: fidati, ma verifica